GESUITI educazione
fondazione delle scuole ignaziane
facebookTwitterGoogle+

Internazionalità

“Viviamo in un mondo sempre più globale e interconnesso. L’opportunità è quella di aprire la mente, di aprire il cuore, il mondo si fa più grande. Il rischio è quello della globalizzazione della superficialità. Dobbiamo invece lavorare per la globalizzazione della profondità e della solidarietà. Quindi dobbiamo aiutare i nostri studenti a essere persone intere.”

p. Adolfo Nicolás SJ, generale della Compagnia di Gesù

 

Per internazionalità, sin dall’inizio, abbiamo inteso la necessità di un processo innovativo di trasformazione della nostra prassi scolastica, perché ai nostri studenti fosse offerto un percorso che li prendesse così come sono, lì dove sono, e li preparasse ancora meglio ad inserirsi nel mondo di oggi con gioia e in collaborazione con le famiglie. E ciò valorizzando la tradizione ignaziana, innovandola nei metodi e nei linguaggi: la compagnia di Gesù, infatti, nasce come un corpo internazionale, e lo sguardo che Sant’Ignazio propone nei suoi Esercizi spirituali è uno sguardo sul mondo intero.

Studiare dai gesuiti, insomma, significa abbracciare un progetto dal respiro universale, attento all’umanità nel suo insieme e non solo alle realtà più locali: un progetto nato cinque secoli fa ma straordinariamente moderno, in un contesto sempre più intercontinentale e interconnesso. Questo impegno a lavorare per cambiare il mondo e renderlo più umano e più giusto, questa azione per fare la differenza è per noi la vera anima di un modo nuovo e ampio di vedere l’internazionalità.

Nel 2012, quando alcune delle nostre scuole avevano già avviato progetti e altre erano pronte a farlo, partecipammo con centinaia di collegi di tutto il mondo al Colloquio internazionale di Boston sull’educazione secondaria dei gesuiti, intitolato “Il mondo è la nostra casa”. Ne uscimmo rafforzati nella convinzione che fosse indispensabile aprirsi (nei metodi, negli scambi, nelle comunicazioni, nelle occasioni di formazione) per trovare un’identità comune nelle differenze, sfruttando l’enorme potenziale della rete ignaziana nel mondo.

Avere collegi sparsi nei vari continenti significa infatti poter contare su una risorsa unica, che va ben oltre l’obiettivo – pur fondamentale, nella società di oggi – di insegnare bene le lingue ai nostri alunni. Significa, ad esempio, avere l’opportunità di realizzare esperimenti di “contaminazione” per seguire il curriculum dell’International Baccalaureate di Ginevra, integrandolo e modificandolo alla luce della nostra natura, e facilitare il networking e la mobilità tra le scuole ignaziane presenti in Paesi diversi. Significa, ancora, poter permettere ad alcuni ragazzi del quarto liceo di studiare un anno nello storico Stonyhurst college, che in Gran Bretagna rappresenta un’eccellenza educativa e che, con noi, condivide l’approccio e le finalità. Oppure – per citare soltanto alcune proposte – trascorrere un semestre di studio presso la Xavier High School di New York, o il St. Ignatius College Preparatory di San Francisco.

stonyhurst

I momenti di scambio internazionale tra le scuole dei gesuiti nel mondo sono dunque frequenti, e si articolano su più livelli. Alcuni coinvolgono addirittura la secondaria di primo grado, tramite gemellaggi a tema (sport, musica, teatro…) tra vari collegi ignaziani in Europa, per piccoli gruppi di studenti accolti in famiglie; altri – come il Jesuit European Educational Project, che dal 2004 offre ai liceali la possibilità d simulare i lavori del Parlamento europeo – si coniugano con le sfide economiche e sociali in un mondo che cambia. La nuova Europa, ad esempio, è il cardine di molte proposte: le scuole dei gesuiti, presenti in vari Paesi del continente, lavorano insieme nella formazione di un’identità comune, che sappia dare risposte concrete ai problemi di oggi. Ma il nostro sguardo è rivolto anche al futuro: lo sforzo per adeguare la formazione degli studenti agli standard internazionali richiesti prevede, infatti, anche il contatto con alcune tra le più prestigiose università statunitensi della Compagnia di Gesù, come ad esempio Georgetown a Washington, Loyola a Chicago e Fordham a New York.

Inoltre, e non potrebbe essere altrimenti, un grande punto di forza delle nostre scuole è l’apprendimento delle lingue straniere (inglese e spagnolo in primis, ma in alcuni collegi si può studiare anche il cinese) che negli ultimi anni ha assunto un rilievo sempre maggiore. Un discorso a parte meriterebbe l’International School Palermo, nel complesso del Centro educativo ignaziano, che offre ai più piccoli un’educazione perfettamente internazionale. Ma docenti madrelingua sono presenti in tutti i nostri collegi e in vari contesti: sia nell’insegnamento delle lingue stesse che nelle discipline scolastiche ordinarie (come ad esempio scienze, geografia, tecnologia). E questo è un altro aspetto importante della nostra offerta educativa, perché un insegnante con esperienza in contesti diversi (spesso multiculturali, perché di scuole internazionali) porta con sé differenti metodologie di insegnamento, di rapporto e di gestione dei gruppi, allenando i ragazzi alla convivenza tollerante e costruttiva con la diversità.

I nostri ragazzi di oggi sono gli uomini e le donne che, proprio perché hanno una visione positiva del mondo, domani se ne prenderanno cura e lo miglioreranno: la scuola ha la grande opportunità di affiancarli perché vivano con coraggio e con passione questa loro personale impresa. Nel linguaggio dei gesuiti esiste una bellissima espressione per descrivere la passione contagiosa che vogliamo trasmettere ai giovani, vale a dire la possibilità che essi diventino “fuochi che accendono altri fuochi”. Ma tutto – l’offerta formativa linguistica, i viaggi all’estero, gli scambi culturali – ha senso, per noi, soltanto se va in questa direzione: verso una visione di ampio respiro, mirata a formare uomini e donne per gli altri in un mondo senza confini.

viaggio studenti cina

Studiare con noi

Chiudi notifica

Gesuitinetwork - Normativa Cookies

I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del nostro sito. Qui trovi maggiori informazioni