GESUITI educazione
fondazione delle scuole ignaziane
facebookTwitterGoogle+

Londra. Educare con le tecnologie al mondo del futuro

"Alcuni uomini vedono le cose per quello che sono state e ne spiegano il perché, io sogno cose che ancora devono venire e dico, perché no?" (Robert Kennedy).

Questa la citazione che riassume l’interessantissima visita all’Apple Education Leadership Summit 2016,che si è tenuto a Londra il 21 e 22 gennaio e a cui ha partecipato una delegazione di dirigenti e docenti della rete Gesuiti Educazione.

Cosa sogniamo noi insegnanti? Cosa sognano i nostri alunni? Cosa sogniamo noi genitori per i nostri figli? A Londra sono risuonate parole come creativity, inspiration, collaboration, leadership, vision, team, community, imagination.

Come educatori che cercano di preparare al meglio le generazioni del futuro ad affrontare un mondo che non esiste ancora e attività lavorative che devono ancora essere inventate, siamo pienamente consapevoli dell’importanza della sfida che siamo chiamati ad affrontare.

Grazie all’utilizzo della tecnologia, quale strumento per migliorare la nostra azione didattica ed educativa, è possibile stimolare maggiormente la creatività dei nostri studenti, liberare la loro immaginazione e aprire nuovi orizzonti. La tecnologia può aiutarci a rendere l’apprendimento più significativo, accessibile, rilevante e personalizzato. Con le tecnologie imparare può essere più piacevole e divertente, lo studente assume un ruolo più attivo e diventa maggiormente protagonista del suo percorso di crescita.

La tecnologia libera l’immaginazione, incuriosisce, è stimolo all’apprendimento, è il cambiamento e richiede cambiamento di approccio, di spazi e di metodo.

I laboratori a cui abbiamo partecipato ci hanno permesso di sperimentare alcune pratiche didattiche relative al coding, di ripensare gli ambienti scolastici e di conoscere alcune applicazioni che favoriscono l’inclusività.

Di particolare valore la condivisione delle best practices relative all’integrazione delle tecnologie nel sistema scuola, al cui centro rimane sempre la cura delle studente.

Ora, la domanda che ci poniamo è: qual è la decisione da prendere? Abbandonare il vecchio e abbracciare solo il nuovo? Forse dobbiamo scegliere guardando ad entrambi; d’altra parte coniugare tradizione e innovazione è da sempre espressione del nostro carisma.

Torniamo a casa con molti spunti e nuove idee su cui riflettere insieme. Non ci sono infatti risposte preconfezionate, giuste o sbagliate. Siamo in cammino, in ricerca, in una fase di sperimentazione continua. L’importante è metterci in gioco e non fermarci. E le tecnologie possono essere uno stimolo e un aiuto significativo in questo percorso.

Mappa

Chiudi notifica

Gesuitinetwork - Normativa Cookies

I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del nostro sito. Qui trovi maggiori informazioni