GESUITI educazione
fondazione delle scuole ignaziane
facebookTwitterGoogle+

Milano. JEEP 2017 e il video degli studenti polacchi

A fine marzo 2017 si è tenuta la XIII edizione del JEEP, il Jesuit European Educational Project, il progetto in cui le delegazioni di otto collegi della Compagnia di Gesù appartenenti a otto diversi Paesi europei si incontrano per discutere in inglese di temi di stretta attualità relativi all'Europa.

Il progetto, che quest’anno è statao ospitato a Gdynia, in Polonia, presso l’Ogolnoksztalcace Liceum Jezuitow, consiste in una simulazione dei lavori del Parlamento Europeo ed è riservato agli studenti che studiano al quarto anno dei Licei europei della Compagnia di Gesù. Oltre al Collegio ospitante, hanno partecipato le delegazioni di sette collegi europei: l’Istituto Leone XIII, il Sint Barbaracollege di Gent – Belgio, l’École de Provence di Marseilles -Francia, il Kauna jesuitu gimnazija di Kaunas e il Vilniaus jesuitu gimnazija di Vilnius -Lituania, il Jesuites-Sarrià St. Ignasi di Barcelona Spagna, il Fenyi Gyula Jezsuita Gimnázium és Kollégium di Miscolč –Ungheria.

Il tutto si è svolto attraverso una simulazione dei lavori del Parlamento Europeo, che si è avviata con divertenti giochi di teambuilding domenica 26 marzo e si è conclusa venerdì 31 marzo con un’assemblea generale ospitata nel palazzo del Comune di Gdynia e introdotta dal Sindaco della città.

Nel corso dei lavori, ciascuno studente si è dovuto calare  nella parte di un delegato, membro di una commissione di lavoro incaricata di stendere, secondo precise regole, una risoluzione che proponga possibili realistiche soluzioni alla questione oggetto dell’indagine, attraverso un percorso di confronto e di mediazione con le esigenze di tutti i Paesi membri.

Un gioco dunque. Un gioco però molto serio: non si vince nulla, se non l’approvazione della propria risoluzione da parte dell’Assemblea Generale. Ma non è forse questo il vero scopo della democrazia? Far crescere i nostri ragazzi nel pieno rispetto del mondo in cui si troveranno ad agire come operatori di pace e di progresso, consapevoli delle difficoltà ed aperti e attenti al prossimo, è una delle migliori lezioni che possiamo fornire loro. E, spesso, sono loro ad insegnare molto a noi, vecchi europei, talvolta stanchi e poco inclini a lottare per mantenere vivo uno dei più straordinari progetti di democrazia e progresso che siano mai stati realizzati; forse la vera lezione la riceviamo noi adulti, imparando a fidarci del loro entusiasmo, della loro creatività e della loro capacità di comprendere il difficile mondo che stanno ricevendo in eredità.

Recentemente, gli amici del collegio ospitante di Gdynia hanno inviato agli amici del Leone XIII un filmato che sintetizza le fasi salienti e lo spirito del J.E.E.P. Il lavoro è stato realizzato dai ragazzi della scuola di regia e cinematografia del collegio polacco, con il supporto di un gruppo di studenti che, nel corso della sessione, hanno svolto il ruolo di giornalisti, documentando i lavori delle delegazioni e le fasi del progetto. Un lavoro di grande qualità, che, a qualche mese dall’evento, ce ne restituisce con vivace intensità lo spirito e la ricchezza.

CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO

Chiudi notifica

Gesuitinetwork - Normativa Cookies

I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del nostro sito. Qui trovi maggiori informazioni