GESUITI educazione
fondazione delle scuole ignaziane
facebookTwitterGoogle+

Educatori sportivi e non soltanto allenatori

Gressoney

28 Giu 2019

Sabato 22 giugno a Gressony si è tenuta la sessione conclusiva del seminario per educatori sportivi, guidato dall'équipe del Cefaegi e dalla Fondazione Gesuiti Educazione.

Purtroppo, il tempo atmosferico durante l’ultimo incontro non è stato dei migliori, ma non per questo il clima, l’intensità e la qualità dell’attività formativa svolta sono stati meno intensi, belli o significativi.

15 istruttori del Centro Schuster e della Leone XIII Sport hanno lavorato insieme durante le 16 ore complessive del Corso di Formazione per Educatori sportivi (riconosciuto anche ufficialmente dal MIUR), distribuito in tre sessioni durante l’anno, di cui quella di sabato 22 giugno, è stata la tappa conclusiva.

“L’obiettivo ultimo di questo seminario innovativo – sottolinea Guido Bigotto, Direttore della Fondazione Gesuiti Educazione – è stato quello della definizione e della conoscenza delle basi della ricca tradizione pedagogica ignaziana, applicate al contesto e alle attività sportive”.

“Si tratta di un approccio alle diverse tappe della pedagogia ignaziana – dichiara P. Teresio Gianuzzi SJ, Direttore del Cefaegi – che congiunga “la visione”  (Caratteristiche) con il “metodo” (Parte Pratica) applicate all’ambito dello sport. Sempre partendo dall’esperienza vissuta in un contesto specifico di ciascuno, in cui si realizza l’azione formativa (il concetto di “contesto” ignaziano). Molto significativa e interessante la possibilità di avviare il confronto e il congiungimento di due realtà distinte come l’attività sportiva del Leone XIII e la consolidata tradizione formativa attraverso lo sport del Centro Schuster”.

Nella valutazione finale i partecipanti hanno espresso sottolineature personali su cosa ‘ci portiamo nello zaino’ al termine di questo percorso: riflessioni profonde sul “mio” agire professionale, l’intuizione di un ‘senso’ per il mio agire, la testimonianza e il confronto con i colleghi anche di altre discipline, una nuova consapevolezza e l’importanza di credere nella propria passione per aiutare gli altri nella loro crescita. In aggiunta, le considerazioni per ‘proseguire in questo cammino’: incontri di confronto, approfondimento, programmazione, strategie pratiche per poter rendere ancora più efficace il ruolo di educatore sportivo differenziandolo maggiormente dalla classica figura dell’allenatore.

Questa giornata conclusiva è stata quindi un prezioso momento di riflessione e scambio, nello splendido contesto di Villa Belvedere a Gressoney, in un clima di amicizia che lega operatori dei due centri sportivi in un cammino comune al servizio dei giovani che praticano sport accompagnandoli  con impegno e passione.

“Il CeFAEGI e la Fondazione Gesuiti Educazione – conclude Guido Bigotto – hanno lavorato insieme per rendere possibile questo seminario innovativo, garantendone un alto livello professionale e formativo. E, vista la validità e il successo di questa iniziativa, il prossimo anno sarà estesa anche ad altre realtà sportive della nostra rete”.

Chiudi notifica

Gesuitinetwork - Normativa Cookies

I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del nostro sito. Qui trovi maggiori informazioni